Come sfruttare alcuni vantaggi della Local SEO per migliorare il traffico organico verso un’azienda di moda

Come sfruttare alcuni vantaggi della Local SEO per migliorare il traffico organico verso un’azienda di moda

Sono un SEO Engineer e per la mia formazione professionale, spesso, sono stupito da come con alcuni accorgimenti in più le aziende che si occupano di moda potrebbero migliorare il proprio business. Certo utilizzando tutti gli strumenti messi a disposizione oggi dalla SEO il vantaggio competitivo è massimo, ma già alcuni piccoli accorgimenti possono dare un buon aiuto al tuo atelier.

Adesso ti dico i punti fondamentali che non devi assolutamente trascurare in una strategia di Local SEO:

  1. Cura la tua scheda Google MyBusiness
  2. Cerca di aumentare le recensioni sulla tua scheda Google MyBusiness
  3. Sfrutta la possibilità di postare dal tuo account Google MyBusiness
  4. Cerca di posizionarti su quante più directory possibile
  5. Utilizza oculatamente il markup di schema.org
  • Cura la tua scheda Google MyBusiness

Puoi creare gratuitamente una scheda su Google MyBusiness, una piattaforma che permette di aiutare Google a geolocalizzare con esattezza la tua boutique, elemento di fondamentale importanza e ti permetterà di segnalare a Google la tua attività.

Il processo di registrazione è breve e comprende l’inserimento dei dati societari, il posizionamento sulla mappa, l’inserimento del sito e dell’email, ecc…: alla fine del percorso di inserimento dei dati ti verrà proposta la verifica dei dati inseriti tramite un codice da ricevere con una cartolina postale.

La cartolina contiene un codice che va inserito in un’apposita pagina web (ma è presente anche un qr-code e quindi va bene anche una foto da smartphone) per verificare il tutto; normalmente occorre qualche giorno prima che la cartolina arrivi.

È importante tenere conto che tanto più curata è la tua scheda Google MyBusiness, tanto maggiore sarà la possibilità che qualcuno prosegua nel funnel per visitare il tuo sito o per acquistare qualcosa: quindi è importante caricare una descrizione, delle foto, gli orari di apertura, etc.

  • Cerca di aumentare le recensioni sulla tua scheda Google MyBusiness

Anche se può sembrare ovvio è evidente che il primo segnale di rilevanza Local per Google sia proprio il numero di recensioni presenti sulla propria scheda.

È buona norma ringraziare chi ci lascia una recensione ed anche gestire l’eventuale recensione negativa; senza volere entrare nel merito di una gestione social della propria scheda è importante dialogare con il cliente insoddisfatto per cercare di minimizzare.

Probabilmente invitarlo gratis nell’atelier per una sfilata personale, è la strategia più smart da tenere e quella che, alla lunga, ti darà i risultati migliori.

  • Sfrutta la possibilità di postare dal tuo account Google MyBusiness

Google ha inserito la possibilità di postare dal proprio account MyBusiness: non mancare di sfruttare l’occasione per migliorare l’engagement 😉

Grazie, ad esempio, alla pubblicazione degli sconti e delle offerte speciali sulla tua scheda, potrai sia aiutare gli utenti a scegliere il tuo prodotto che aiutare Google a comprendere meglio il tuo business (e ricordo che il primo step per un buon posizionamento seo parte sempre dall’indicizzazione).

  • Cerca di posizionarti su quante più directory possibile

Esistono numerose directory che ti aiuteranno ad indicizzarti meglio: la maggior parte sono gratuite e, per qualcuna, potrebbe anche valere la pena fare un piccolo investimento.

Le directory sono dei siti che elencano un certo tipo di attività per area tematica; le vecchie “pagine gialle” di internet, per intenderci; adesso te ne elenco alcune:

  • https://www.yelp.it/roma
  • https://www.hotfrog.it/AddYourBusinessSingle.aspx
  • https://inserisciazienda.paginegialle.it/come-funziona
  • https://www.misterimprese.it/

Altre puoi facilmente trovarle in rete; devi cercare sopratutto delle directory che siano locali, cioè che si riferiscano alla tua zona di business… se sono specifiche per il settore moda è meglio 😉

Iscriviti e compila correttamente tutti i campi, perché Google scansiona anche questi siti e ciò ti permetterà, inoltre, di acquisire un backlink (anche se di scarso valore in quanto nofollow).

  • Utilizza oculatamente il markup di schema.org

Dulcis in fundo, ti parlo di una tecnica leggermente più avanzata che riguarda il tuo sito web; dovrai modificarlo leggermente per inserire del json/ld confacente alle specifiche di schema.org.

Non preoccuparti… è una procedura molto semplice; intanto ti indico due link:

  • https://hallanalysis.com/json-ld-generator/
  • https://webcode.tools/json-ld-generator

A partire da queste pagine web è possibile generare un json/ld che permetta a Google di capire alcuni elementi aggiuntivi della tua pagina; il codice generato va inserito in punti specifici del sito.

Ad esempio, visto che parliamo di Local SEO, potrebbe essere utile andare nel primo dei due link, selezionare “Local Business”, compilare correttamente tutto ed inserire il codice risultante nella sezione head della tua pagina “Chi Siamo”… questo “semantizzerà” maggiormente la pagina e permetterà a Google (e ad altri spider in grado di interpretare questo “linguaggio”) di indicizzarti meglio.

Sono certo di averti dato abbastanza spunti su come migliorare il tuo posizionamento organico e ti ringrazio per il tempo speso nella lettura 🙂

Calogero Flavio Albano